Acquaticità

Acquaticità è il sapere stare in acqua in modo naturale e confortevole, il saper lasciarsi galleggiare, sia in superficie, che sotto; è il saper respirare correttamente con naso e bocca.

Con l’ Acquaticità si apprendono le fondamenta che un futuro nuotatore deve conoscere per iniziare il suo cammino di pieno agio nella splendida dimensione creata dall’acqua.

L’acquaticità è infatti la formula per svelare la magia del nuoto per l’uomo, per l’uomo reso acquatico sarà più facile apprendere le tecniche basilari delle nuotate. L’assiduità della pratica natatoria farà il resto, e può fare di ogni allievo un campione.

 

IMMERGERSI IN ACQUA E’ UTILE PERCHE’:

  • Favorisce la ridistribuzione dei liquidi corporei
  • Regola il sistema neurovegetativo
  • Ridisegna il nostro schema corporeo.
  • E’ un’azione che promuove il rilascio delle endorfine e modifica l’assetto ormonale
  • Obbliga ad un movimento lento e allungato che distende la muscolatura
  • Stimola il raggiungimento di uno stato di calma, determinazione e pazienza

E’ un corso di nuoto?

Non esattamente! E’ l’ ABC del nuoto. L’iscritto non deve saper galleggiare, nuotare ecc, l’importante è che senta un’attrazione per l’acqua e che voglia conoscerla. Se poi, per esperienze di vita, si sa gia’ nuotare perchè si è imparato a livello amatoriale, con questo corso si scopriranno le regole per aggiungere alle proprie conoscenze la tranquillità, padronanza e serenità del saper stare in acqua.

Insomma si affronta l’acqua a 360 gradi.

Per chi non sa nuotare s’ imparerà a vivere in acqua , per poi poter affrontare un corso di nuoto che permetta di apprendere tutti gli stili.

Per chi già sa nuotare si affronteranno temi dal nuoto a corpo libero al nuoto pinnato, dallo snorkeling in superficie ai primi accenni di nuoto in apnea. Il fine del corso è l’ottenimento della sicurezza, della tranquillità e delle basi tecniche: acquaticità in poche parole.
Come faccio a capire se questo è il corso che sto cercando?

La tipologia dei nostri corsisti è molto varia. Dopo una o due vasche in piscina siete senza fiato? Il tuffo di testa è un’azione che non prendete nemmeno in lontana considerazione? Quando tirate fuori la testa dall’acqua, la vostra primaria necessità è asciugarvi gli occhi? Vorreste fare un corso di subacquea ma non vi sentite pronti? In generale in acqua non siete completamente a vostro agio? Se vi riconoscete in una delle suddette situazioni, probabilmente questo è il corso che state cercando.

I commenti sono chiusi